Mal di pancia emotivi

Mal di pancia emotiviSono tantissime le malattie che provocano disturbi all’apparato gastrointestinale, ma non sempre dietro un addome costantemente dolorante c’è una patologia. Talvolta a provocare il problema c’è “solo” la psiche. Questi mal di pancia emotivi non sono gravi, non sono patologici ma possono diventarlo se non si affrontano le cause psicologiche che ne sono all’origine.

Intestino e cervello dialogano in modo molto più stretto di quanto possiamo immaginare. Infatti anche nell’intestino sono presenti cellule neuronali che influenzate da diversi fattori, tra cui le emozioni interne, rilasciano ben il 95% della serotonina totale sprigionata dall’organismo.

La serotonina è proprio l’ormone che regola gli stati d’animo e le loro mutazioni. Le informazioni vengono inviate al sistema limbico del cervello che ha il compito di rielaborale. Quando le emozioni sono associate a stati di tensione e di ansia o di paura, il cervello invia all’intestino l’ordine di rilasciare altra serotonina per gestire il surplus emotivo ma questo ha delle conseguenze: la muscolatura addominale si contrae provocando gonfiore, diarrea o stitichezza, crampi, senso di tensione, spasmi. La tensione emotiva, lo stress, inducono una iper-secrezione di acido cloridrico che può, alla lunga, provocare bruciori, gastriti e persino ulcere.

E’ dunque molto importante, una volta che gli esami clinici abbiano escluso un’origine patologica dei disturbi gastrointestinali, cercare di lavorare sul nostro stato psicologico.

Annunci