Il calo del desiderio sessuale in estate si può evitare

Associare il calo del desiderio all’estate sembra quasi un controsenso dato che siamo abituati ad immaginare la stagione più calda dell’anno anche come quella più bollente sotto le lenzuola. In realtà, questo può essere vero fino ad un certo punto, perché le temperature troppo elevate, come quelle sfiorate in questi giorni, non sono esattamente il massimo come stimolo per l’intimità. Soprattutto la vita sessuale nell’ambito della coppia potrebbe venire inibita proprio dall’afa: ci si sente fiacchi, spossati e la voglia passa, è fisiologico.

Se è vero che il troppo caldo può causare un calo del desiderio, non bisogna però lasciarsi andare alla pigrizia ed evitare i rapporti sessuali. Per ovviare a caldo, afa e sudore è utile farsi un bel bagno o una doccia. Evitate però di usare l’acqua troppo gelida che abbassa sul momento la temperatura corporea aumentando in seguito la sensazione di caldo. L’ideale è un bel bagno tiepido. Quindi perché non coinvolgere il partner in una bella doccia sexy o in un romantico incontro nella vasca da bagno?

Un ultimo consiglio è poi praticare lo “slow sex”cioè il sesso lento, rallentato, rilassato incentrato sul piacere di entrambi, sulla respirazione e sulle sensazioni. Non servono candele e musica soft, non è necessario impiegare del tempo per creare chissà quale atmosfera, basta fermarsi e riscoprire l’intimità col proprio partner in maniera graduale e rilassata, prendendosi il giusto tempo per massaggi, carezze, coccole abbinando magari ai giochi erotici qualche cubetto di ghiaccio che, a livello psicologico, stimola fantasie più “fresche”.

Annunci