Anoressia, proposta di legge per combatterla: “Nutrizione obbligatoria se la vita è a rischio”

Anoressia proposta di legge per curarlaCure obbligatorie per fermare l’anoressia, una malattia che colpisce sempre più ragazzi e può anche uccidere. L’idea è quella di imporre il nutrimento e le cure psicologiche e psichiatriche necessarie a ragazze e ragazzi che rifiutano il cibo. A chiedere il trattamento sanitario obbligatorio per i casi di gravi disturbi del comportamento alimentare è la deputata Sara Moretto, con una proposta di legge.

La difficoltà di accettare la cura è uno dei più importanti fattori di cronicizzazione dei disturbi del comportamento alimentare. Secondo la letteratura scientifica il 6-10% delle persone affette da anoressia muore e almeno la metà di queste morti è conseguenza della malnutrizione e delle sue complicanze organiche, mentre il restante 50% si toglie la vita.

La deputata Moretto afferma che “E’ urgente fornire alle famiglie delle persone affette da disturbi del comportamento alimentare uno strumento per evitare di dover assistere alla morte dei loro cari. Credo inoltre che il trattamento sanitario obbligatorio per la nutrizione debba essere fornito dal Servizio Sanitario Nazionale, nelle strutture pubbliche di tutta Italia, e debba essere gestito da una équipe multi professionale includente psichiatri, esperti in nutrizione clinica e pediatri”.

Cosa ne pensate?

Annunci