La sindrome di Pinocchio

La Sindrome di PinocchioSe siamo sinceri tutti abbiamo raccontato qualche piccola o grande bugia nel corso della nostra vita. Abbiamo, però, sicuramente conosciuto anche persone che hanno fatto della menzogna una sorta di stile di vita. È il caso di quelli che vengono definiti, appunto, “bugiardi compulsivi” e “bugiardi patologici”, facenti parte di quella che viene chiamata Sindrome di Pinocchio.

Il Bugiardo Compulsivo non mente per raggiungere un fine specifico, ma semplicemente per abitudine e, soprattutto, perché mentire lo fa stare meglio rispetto a quando racconta la verità mentre il Bugiardo Patologico è chi mente in continuazione con il solo obiettivo di ottenere uno scopo preciso senza preoccuparsi minimamente delle conseguenze emotive e comportamentali che il suo atteggiamento può avere sugli altri Egli è generalmente un manipolatore poco empatico con le altre persone. A volte purtroppo può risultare molto affascinante e le conseguenze per chi gli vive a fianco non sono simpatiche.

Le bugie dei Pinocchi possono creare una vera e propria dipendenza. Questo comportamento risulta difficile da abbandonare anche perché i Pinocchi non hanno la motivazione a smettere, anzi, addirittura possono credere che mentire sia giusto al fine di proteggere il proprio ego per guadagnare benefici e vantaggi.

In ogni caso la sindrome è risolvibile, una volta che il bugiardo ha raggiunto la consapevolezza di avere un problema, è bene che si rivolga ad uno psicoterapeuta il quale lo aiuterà a mettere piede e a continuare a vivere in una realtà vera e non più fantasticata.

Annunci